Visualizza questo blog in altra lingua.

Se il tuo cuore lo sente,dona un po della tua abbondanza...TI AMO

28 feb 2014

Sei tu quello che determina il valore di ciò che ricevi. Parte 1.

Sat Nam!! Tante benedizioni e pioggia di amore. Che questo giorno sia una opportunità per amare, vedere nell'altro la tua divinità e la tua innocenza. Ti amo.

Padre nostro, Le Tue idee riflettono la verità, mentre che quelle mie separate dalle Tue, danno soltanto origine ai sogni.

Fammi vedere soltanto quello che le Tue riflettano, perché sono quelle le uniche che stabiliscono la verità. 

La tua voce amorevole mi motiverà sempre a tornare e mi porterà per il buon cammino.

I miei fratelli possono seguire il percorso attraverso il quale io li guido. 



Ma soltanto percorrerò il cammino che mi conduce a Te,  tale e come Tu mi indichi o come tu vuoi che faccia.Amen.
Capitolo 9.
La accettazione dell'Espiazione.
II. La risposta alla preghiera. 
1. Ogni persona che ha tentato a volte di usare la preghiera per chiedere qualcosa, ha sperimentato ciò che apparentemente è un fallimento. 

Questo non è certo, non solo in relazione con le cose specifiche che potrebbero essere dannose, ma anche in relazione con le petizioni, che sono completamente d'accordo con ciò che questo corso ipotizza.

Quest'ultimo in particolare, può interpretarsi incorrettamente come una prova che il corso non è sincero in ciò che afferma. 

Devi ricordare, nonostante ciò, che il corso afferma ripetutamente che il suo proposito è aiutare te a scappare dalla paura.
2. Supponiamo, quindi, che ciò che chiedi allo Spirito Santo è ciò che in realtà desideri, ma hai ancora paura di esso.

Se fosse questo il caso, ottenerlo non sarebbe già quello che desideri.

Perciò alcune forme specifiche di guarigione non si ottengono, anche se si è ottenuto lo stato di guarigione.

Un individuo può chiedere di essere guarito fisicamente perché ha paura dai danni corporali. 

Allo stesso tempo, se fosse curato fisicamente, la minaccia che questo rappresenterebbe per il suo sistema di pensiero potrebbe causargli più paura che la manifestazione fisica della sua afflizione.

In questo caso non starebbe chiedendo in realtà di essere liberato dalla paura, ma da un sintomo che lui stesso ha scelto. Pertanto, non starebbe chiedendo realmente di essere guarito.
3. La Bibbia sottolinea che tutta la preghiera riceverà risposta e questo è assolutamente certo. Il fatto stesso che si abbia chiesto qualcosa allo Spirito Santo garantisce una risposta.

E' ugualmente certo, nonostante ciò, che nessuna delle risposte da Egli aumenterà la paura.

E' possibile che la Sua Risposta non sia ascoltata. E' impossibile, quindi, che si perda. 

Ci sono tante risposte che hai ricevuto già, ma che ancora hai ascoltato. Io ti assicuro che ti stanno aspettando.
4. Se vuoi avere la certezza che le tue preghiere ricevano risposte, non dubitare mai di un Figlio di Dio.

Non mettere in dubbio la sua parola, né confonderlo, perché la fede che hai su lui è la fede che hai su te stesso.

Se vuoi conoscere Dio e la Sua Risposta, credi in me, la cui fede in te è incrollabile. Come potresti chiedere qualcosa allo Spirito Santo sinceramente e allo stesso tempo dubitare di un fratello? 

Credi nella veracità delle sue parole in ragione della verità che dimora in lui. Ti unirai alla verità in lui e le sue parole saranno vere.

Quando lo ascolterai, ascolterai anche me. Ascoltare la verità è l'unica maniera di poterla ascoltare ora e di conoscerla finalmente.
5. Il messaggio che tuo fratello ti comunica dipende da te. Cosa ti sta dicendo? Cosa desideri che lui ti dicesse?

Quello che hai deciso nei confronti di tuo fratello, determina il messaggio che ricevi. Ricorda che lo Spirito Santo dimora in lui e La Sua Voce parla a te, attraverso lui.

Cosa potrebbe dirti un fratello tanto santo, eccetto la verità? Però, la ascolti? E' possibile che tuo fratello non sappia chi è, ma nella sua mente c'è una luce che sì lo sa

Lo splendore di quella luce può arrivare fino alla tua mente, infondendo la verità alle sue parole e facendo possibile che tu possa ascoltarla.

Le sue parole sono la risposta che lo Spirito Santo da a te. La fede che hai su tuo fratello è sufficientemente grande come per permetterti di ascoltare quella risposta?
6. Non puoi pregare solo per te, della stessa maniera in cui non puoi incontrare gioia solo per te.

La preghiera è la re-affermazione della inclusione, guidata dallo Spirito Santo d'accordo con le leggi di Dio. Nel tuo fratello risiede la tua salvezza. 

Lo Spirito Santo si estende dalla tua mente alla sua e ti risponde. Non puoi ascoltare la Sua Voce che parla in nome di Dio solo in te, perché non sei solo.

E la sua risposta va indirizzata unicamente a ciò che sei. 

Non potrai sapere la fiducia che ho in te se non la estendi. Non avrai fiducia nella direzione che ti offre lo Spirito Santo o non crederai che è per te, a meno che la ascolti da altri.

Deve essere per il tuo fratello, per il fatto che è anche per te. Avrebbe creato per caso Dio una Voce che fosse solo per te? 

Come potresti ascoltare la Sua risposta, eccetto quando lo Spirito Santo risponde a tutti i figli di Dio? Ascolta dal tuo fratello ciò che vuoi che io ascoltassi da te, giacché tu non vorresti che io fossi ingannato.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. Google